Dialoghi tresnuraghesi

Dialoghi tresnuraghesi

Dialoghi tresnuraghesi: il territorio di Tresnuraghes tra storia, arte e archeologia.
Quarto appuntamento di “Sere d’estate al Museo”. Conversazioni a tema fra cultura ed enogastronomia”.

Non prendete impegni per SABATO 28 LUGLIO ore 21 se volete intraprendere con noi un affascinante viaggio nella storia, nell’arte e nell’archeologia del territorio di Tresnuraghes.

Converseranno sull’argomento:
Attilio Mastino, Università di Sassari
Marco Antonio Scanu, Università di Lleida (Spagna).

Al termine DEGUSTAZIONE.

Ars dimicandi. L’arte del combattere. La spada come oggetto e come simbolo. Dal campo di battaglia all’arena dell’anfiteatro. Dalla pedana alla scherma scenica.

Ars dimicandi. L’arte del combattere. La spada come oggetto e come simbolo. Dal campo di battaglia all’arena dell’anfiteatro. Dalla pedana alla scherma scenica.

Ars dimicandi. L’arte del combattere. La spada come oggetto e come simbolo. Dal campo di battaglia all’arena dell’anfiteatro. Dalla pedana alla scherma scenica.

Terzo appuntamento di “Sere d’estate al museo. Conversazioni a tema fra cultura ed enogastronomia”.

VENERDì 20 LUGLIO ore 21 non perdetevi un affascinante viaggio nella storia dell’arte del combattere con la spada.

Converseranno sull’argomento:
Antonio M. Corda, Università di Cagliari,
Gabriella Gasperetti, Mibact – Soprintendenza ABAP SS e NU
Salvatore Ganga, Missione archeologica Italiana a Thignica, Tunisia
Danila Artizzu, Museo di Sinnai (CA)
Simone Piredda, CUS Cagliari

Al termine il Maestro di scherma alle tre armi, Tecnico FIS di III livello Simone Piredda, coadiuvato da atleti del CUS Cagliari, effettuerà una dimostrazione pratica di un assalto di spada, spiegando ai presenti la dinamica e i momenti di una competizione schermistica.

Al termine DEGUSTAZIONE.

nella foto Sarcofago di Portanaccio

Noi Siamo Fenici. Uomini e merci nella Sardegna del I millennio a. C.

Noi Siamo Fenici. Uomini e merci nella Sardegna del I millennio a. C.

Noi Siamo Fenici. Uomini e merci nella Sardegna del I millennio a. C.
Secondo appuntamento di “Sere d’estate al museo. Conversazioni a tema fra cultura ed enogastronomia”.

SABATO 14 LUGLIO ore 21 se volete non perdetevi un affascinante viaggio nella storia e archeologia fenicio – punica in Sardegna.

Converseranno sull’argomento gli archeologi:
Piero Bartoloni, Università di Sassari
Michele Guirguis, Università di Sassari
Elisa Pompianu, Università di Sassari
Antonella Unali, Museo Casa Deriu – Università di Sassari.

ph Piero Bartoloni – tofet Sant’Antioco 1983

“Dal bappir alla birra, dai Sumeri ad oggi. Storia, curiosità e attualità di un alimento diventato bevanda.”

“Dal bappir alla birra, dai Sumeri ad oggi. Storia, curiosità e attualità di un alimento diventato bevanda.”

Vi presentiamo il primo degli appuntamenti previsti di “Sere d’estate al museo. Conversazioni a tema fra cultura ed enogastronomia”.

Non prendete impegni per DOMENICA 08 LUGLIO ore 21 se volete intraprendere con noi un affascinante viaggio nella storia della birra.
Converseranno sull’argomento
Francesco Bellu, archeologo giornalista,
Marco Pia e Marcello Atzeni, produttori di birra (SeaMalt di Oristano).

Al temine BUFFET e DEGUSTAZIONE della BIRRA ARTIGIANALE di SeaMalt.

SERE D’ESTATE AL MUSEO 2018. Conversazioni a tema, fra cultura ed enogastronomia.

SERE D’ESTATE AL MUSEO 2018. Conversazioni a tema, fra cultura ed enogastronomia.

SERE D’ESTATE AL MUSEO
Al via la stagione degli eventi al museo casa Deriu.

Inizierà domenica prossima 08 Luglio la serie degli eventi estivi del Museo Casa Deriu di Tresnuraghes, le “Sere d’estate al museo. Conversazioni a tema fra cultura ed enogastronomia” , che avranno come suggestiva location la terrazza panoramica del museo, dalla quale è possibile godere di uno splendido tramonto.

Il programma previsto per il mese di Luglio prevede numerosi argomenti che spazieranno dalla storia della birra, ai fenici, alla storia dei combattimenti, alla storia di Tresnuraghes, fino ai fatti e personaggi più recenti.

Il titolo della serata dell’08 Luglio è “Dal bappir alla birra, dai Sumeri ad oggi. Storia, curiosità e attualità di un alimento diventato bevanda.”, un interessante ed avvincente viaggio nella storia di una delle bevande oggi più diffuse in Sardegna, la birra, con due guide d’eccezione: l’archeologo giornalista Francesco Bellu e i mastri birrai della SeaMalt di Oristano.

Gli altri eventi, che riempiranno di Cultura l’estate planargese, vedranno susseuirsi, nella terrazza del museo personaggi di prim’ordine del panorama culturale sardo: il 14 luglio il Professor Piero Bartoloni converserà con la sua equipe di archeologi sulla presenza dei fenici nel meiterraneo, il 20 luglio “ars dimicandi” una serata dedicata alla spada ed ai combattimenti dall’epoca romana ad oggi con la partecipazione  degli archeologi dell’Università di Cagliari, come Antonio Corda o Danila Artizzu, e della Soprintendenza di Sassari come Gabriella Gasperetti.
Il 28 luglio il territorio di Tresnuraghes sarà al centro della concersazione fra Attilio Mastino e Marco Antonio Scano.
Anthony Muroni e Lucia Cossu termineranno questo primo mese di eventi con un confronto sui personaggi italiani e sardi della storia più recente.

Tutte le serate si concluderanno con una degustazione a tema.

 “Si tratta di incontri a carattere divulgativo pensati sottoforma di dialogo fra esperti di vari ambiti della cultura, dell’enogastromonia e della scienza che approfondiscono temi di volta in volta diversi.” dice il direttore Pier Tonio Pinna ” 
Tale format, pensato dal nostro museo, e già testato lo scorso anno con successo, ha lo scopo di avvicinare le diverse tipologie di utenza museale alla cultura, attraverso un approccio più leggero, ma non per questo meno completo ed esaustivo, comprensibile anche ai non addetti ai lavori. È il museo che smette di parlare di sè e lascia spazio alla cultura che viene dall’esterno: io stesso non interverrò se non a margine delle varie serate.” Conclude il Direttore. “È stato possibile realizzare le serate solo grazie all’essenziale appoggio dell’Amm.ne comunale, dell’ufficio Servizi Socio Culturali del Comune e degli sponsor che mettono a disposizione della cultura, gratuitamente, le loro risorse.”

SCARICA LA LOCANDINA DELL’EVENTO